sabato, Giugno 22, 2024
spot_imgspot_img
HomeItalpress Top NewsConsip, performance operativa migliorata rispetto al 2022

Consip, performance operativa migliorata rispetto al 2022

ROMA (ITALPRESS) – Il Giornale con un pezzo pubblicato oggi e firmato dal vicedirettore Osvaldo De Paolini accende un faro sulle dimissioni del presidente di Consip Barbara Luisi, seguite da quelle della terza consigliera Luisa D’Arcano. Secondo il quotidiano, le dimissioni avrebbero lo scopo di far decadere il CDA così da predisporre il benservito all’AD Marco Mizzau, che sarebbe colpevole, secondo un’accusa anonima, di aver detto frasi sconvenienti su una dirigente. “L’accusa anonima è il primo passo verso le derive giustizialiste perchè finisce per invertire l’onore della prova”, continua il Giornale. “E’ l’accusato che si ritrova a dover dimostrare la propria innocenza”. Il Giornale ricorda i precedenti relativi a una vicenda analoga che ha interessato un manager di una grande azienda romana e conclusasi con un nulla di fatto e mette in evidenza come “l’azionista di Consip ha agito forse con troppa tempestività nell’accogliere senza battere ciglio le dimissioni di due terzi del CDA. Vale infatti domandarsi come mai, di fronte a una denuncia anonima, la presidente Lusi non abbia attivato la procedura di contestazione”.
Mizzau, che in Consip ha introdotto diverse iniziative a favore delle donne, è alla guida di una delle più importanti società pubbliche, “facile obiettivo di appetiti di varia natura”, afferma il Giornale, che ricorda i risultati raggiunti dal manager. Con Marco Mizzau (nella foto), Consip ha raggiunto tutti gli obiettivi di performance operativa, migliorati rispetto al 2022: acquisti della P.A. arrivati a 27,2 miliardi di euro pari a l’1,7% del PIL (+11% vs 2022) con un risparmio di spesa pari a 4 miliardi di euro (+10% vs 2022). Inoltre, Consip ha consolidato la gestione economica, in crescita rispetto al 2022: utile di 11 milioni di euro (+50% vs 2022), ha migliorato tutte le tempistiche di gara in crescita rispetto al 2022, ha raggiunto in 6 mesi, e in anticipo di 2 anni, la milestone m1c1-75 per la completa digitalizzazione del sistema degli appalti pubblici nazionali. In 11 mesi ha siglato accordi e partnership per costruire una rete valoriale al servizio del Paese con 22 tra accordi e protocolli formalizzati.

– Foto ufficio stampa Consip –

(ITALPRESS).

ARTICOLI CORRELATI
spot_img
× Come Possiamo Aiutarti?